Discoteche

Le discoteche.

discoteche

Tra moda e cultura: la storia delle discoteche.

Le discoteche si sono imposte fermamente nella cultura e nelle tendenze giovanili fin dagli albori. Un tempo si chiamavano balere o sale da ballo ed erano caratterizzate principalmente da esibizioni live di gruppi. Le band suonavano alcuni generi musicali tipicamente legati al ballo. Poi negli anni ’50, i gruppi musicali sono stati soppiantati dalla musica riprodotta tramite vinile. I famosi dischi da cui nasce il termine discoteca.

Dalla band al Dj, la svolta delle discoteche.

Con l’avvento dei dischi e della figura stessa dei disk jockey, le sale da ballo si sono distinte nettamente dai concerti di musica live e hanno assunto una connotazione prettamente legata al ballo. A partire dagli anni ’60 quando questi locali hanno preso piede in tutto il mondo, sono sorte anche delle correnti musicali prettamente dedicate. Il picco di questo genere è arrivato negli anni ’70 che sono ormai entrati nell’immaginario comune come gli anni della musica disco. A rendere ancora più iconiche le mode e le tendenze di quel periodo hanno contribuito anche alcune famosissime produzioni cinematografiche incentrate proprio su questa tematica.

La discoteca e la musica disco come forma di ribellione giovanile.

Il cambio epocale della musica e del ballo che si è consolidato negli anni ’70 coincise con l’espressione più palese della ribellione giovanile. Infatti, questo tipo di musica e soprattutto il modo di ballare era visto di cattivo occhio dalle vecchie generazioni che ritenevano questo stile troppo provocante e legato alle tematiche sessuali. Proprio per questo le discoteche divennero il simbolo della ribellione e della libertà giovanile, oltre a rappresentare pienamente il divertimento per eccellenza.

Le discoteche oggi: divertimento, tendenza e marketing.

Oggi le discoteche sono sempre le più gettonate dai giovani che vogliono vivere la notte e divertirsi. Sebbene non rappresentino più l’emblema della trasgressione, perché fortunatamente oggi andare in discoteca è considerata una cosa normale, questi locali continuano a dettare legge in fatto di mode e tendenze. Grazie anche all’ausilio di internet, le discoteche odierne fanno del proprio nome e della propria immagine uno status symbol.

La musica nelle discoteche di oggi.

Quella che un tempo era definita musica disco, oggi ha avuto molteplici declinazioni. Esiste infatti la musica house, la musica techno e tanti altri generi che a loro volta si suddividono in diversi sottogeneri caratterizzati da contaminazioni e influenze provenienti dal rock, dalla musica pop, ma anche da quella etnica. Restano però sempre sulla cresta dell’onda i pezzi storici degli anni ’70, ’80 e ’90 che sono riproposti nelle serate a tema, ma anche inserite nelle palylist dei dj che ne fanno svariati remix.

Divertirsi in discoteca.

Nonostante siano passati diversi decenni, le discoteche non hanno perso il loro fascino. Si sono evolute e hanno sempre saputo adattarsi ai tempi. Oggi come 50 anni fa i giovani amano andare in discoteca a divertirsi. Non bisogna mai dimenticarsi però di essere responsabili. Non esagerare con l’alcol e soprattutto di non mettersi alla guida dopo aver bevuto.